Rustico Napoletano

Rustico Napoletano

rustico

Ecco a voi la ricetta del rustico Napoletano: un perfetto contrasto di dolce e salato per una bontà come poche!

 

 

Salve buongustai, oggi la nostra rubrica Cucinare alla Napoletana vi propone un altro classico della tradizionale cucina napoletana: il Rustico Napoletano.

 

Dal nome potrà sembrare il solito dolce salato, ma il punto è proprio questo! Il rustico napoletano, infatti, è sia dolce che salato, o meglio, il guscio è dolce e arricchito del consueto strutto e il ripieno è salato; un dolce contrasto che delizia il palato.

Il più delle volte il rustico viene preparato in tante monoporzioni, ma a volte anche in grandi tortiere circolari. Lo trovate sia in pasticceria che in rosticceria, ma il piacere di mangiare un rustico fatto con le vostre mani è tutt’altra cosa!

Ma passiamo alla sua preparazione!

Ingredienti

Per la pasta frolla

400 gr di farina
200 gr di sugna o strutto
100 gr di zucchero
1 pizzico di sale
4 tuorli
Per la farcia

450 gr di ricotta fresca
200 gr di fiordilatte
180 gr di salame napoletano
Parmigiano q.b.
1 uovo medio
Sale e pepe q.b.
15 stampini ovali smerigliati

Preparazione

Cominciate con la preparazione della pasta frolla. Impastate la farina setacciata con la sugna. Unite le uova una per volta e poi lo zucchero ed il pizzico di sale. Mescolate per pochi minuti, formate un panetto e ponete in frigo per 2 o 3 ore.

Adesso passate al ripieno. Unite la ricotta con l’uovo, una manciata di parmigiano, il fiordilatte a cubetto (preso dal frigo in modo da renderlo più asciutto), il salame a pezzetti, sale e pepe.

Imburrate i 15 stampini e rivestiteli con circa ¾ della pasta frolla precedentemente stesa con l’aiuto della farina. Bucherellate il fondo e i lati con una forchetta e mettete in frigo per una decina di minuti.

Estraete dal frigo e farcite con il ripieno di ricotta ed insaccati.

Coprite con la restante pasta frolla e richiudete bene. Bucherellate con la forchetta anche la superficie.

Cuocete i rustici in forno preriscaldato per circa 25 minuti a 180°.

Buon appetito!

 

The following two tabs change content below.
Vincenzo Parolisi

Vincenzo Parolisi

Consulente , studente di informatica e appassionato di information technology e di cucina. Vivo nella bellissima Napoli , sono in continua evoluzione per quanto riguarda l'apprendimento e l'utilizzo di nuove tecnologie.
Vincenzo Parolisi

Ultimi post di Vincenzo Parolisi (vedi tutti)